Pagine

martedì 2 luglio 2013

Il gelato alla vaniglia di Maurizio Santin


 
Finalente è arrivato il caldo, e anche il mio computer... (5 settimane in assistenza, è normale? Considerando che il computer non aveva ancora compiuto 1 mese?)!
Questo inverno è stato lunghissimo, abbiamo veramente voglia di qualche bella giornata, alla fine
la primavera non si è vista, ma siamo passati direttamente alla stagione estiva, ma sinceramente... "chissenefrega", basta che ci sia il sole e che faccia un po' di caldo!
Così l'altro giorno mi sono fatta tirare fuori la gelatiera da mio marito (pesa un sacco...) e l'ho messa subito all'opera con una delle prime ricette estive della stagione, l'ho inaugurata con il gelato di Maurizio Santin, quello con il latte condensato, che ovviamente ho leggermente modificato, aggiungendo anche un po' di farina di semi di carrube.
E' venuto cremoso e, soprattutto, buonissimo!
Ho diviso poi la dose in due parti e una  l'ho fatta al cioccolato (richiesta dei miei bimbi!).
La ricetta... eccola:

Gelato alla vaniglia di Maurizio Santin


400 gr di latte fresco intero
400 gr di panna fresca
4 tuorli
125 gr di zucchero
162 gr di latte condenzato
1 bacca di vaniglia
1 cucchiaino di farina di semi di carrube
pizzico di sale

variante
50 gr cioccolato gianduia
50 gr cioccolato fondente al 70%


Preparazione:

Idratare, per 5 min., in un po' di latte la farina di semi di carrube.
Raschiare i semini dalla bacca di vaniglia e metterli nei tuorli, mentre la bacca unirla al latte.
Portare a bollore il latte, sbattere i tuorli con lo zucchero, semini di vaniglia, pizzico di sale, unirli al latte caldo assieme alla farina di semi di carrube.
Portare a 85° C (non bisogna farlo bollire, se no si straccia tutta la preparazione).
Versare in una ciotola (se fredda di frigo, è meglio) e unire il latte condensato e la panna. Raffreddare velocemente in un bagnomaria di acqua e ghiaccio. Quando è freddo mettere in frigo a far maturare la miscela per circa 12 ore.
Il giorno dopo accendere la gelatiera, aspettare che sia molto fredda e versare il composto. Ora dovete solo aspettare che la vostra macchina faccia il suo dovere!

Se volete anche voi preparare il gelato al cioccolato, dovete divedere la panna, il latte condensato e la crema inglese a metà, versare la crema in due ciotole e in una della due unire il cioccolato, far sciogliere, poi unite gli altri ingredienti. Poi si prosegue come da ricetta.

6 commenti:

  1. Fantastico!! Questo gelato è di una cremosità unica :)
    Bravissima!! :**

    RispondiElimina
  2. Finalmente di nuovo sul blog ^_^
    Mi mancavi!
    Questo gelato è una favola e con questo caldo ci starebbe davvero bene...

    RispondiElimina
  3. Grazie, questo gelato è proprio buono, oggi lo sto facendo alla nocciola, il mio gusto preferito!
    Ciao

    RispondiElimina
  4. salve ricetta interessantissima e di sicuro una garanzia come tutte quelle di m. santin, volevo chiedere ma la panna da unire al latte condensato è montata oppure no ?? Grazie!!

    RispondiElimina
  5. Ciao, la panna non è montata, si unisce alla fine per abbassare la tenperatura della preparazione. Perciò devi unirla fredda di frigo.
    Se provi il gelato fammi sapere...
    Ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...